RELAZIONI

SABATO 6 LUGLIO

Il percorso analizza e sfida le fortezze quotidiane nelle relazioni interpersonali, in quelle interculturali e in quelle interspecie. Dopo un world cafè di condivisione della terminologia e dei concetti trattati poi nelle sessioni in parallelo, si partirà da pratiche esperienziali prima di passare ad affrontare le varie tematiche con gli e le ospiti presenti.

W0RKSHOP 1 RELAZIONI INTERPERSONALI

Mattino
Home Body – A Collective Dance Workshop

Questo laboratorio mira a motivare i partecipanti ad esplorare sia la consapevolezza corporea che la loro relazione con lo spazio/territorio che condividono tra loro, sia dentro che fuori i loro stessi corpi. Con differenti tecniche ed esercizi di movimento, cercheremo di creare un gruppo coeso, un’armonia attraverso l’ascolto reciproco e con i nostri dintorni, cercando di stabilire differenti dialoghi con noi stessi e con ciò che ci circonda mentre ci abbandoniamo a questa piacevole creativa ricerca.

Facilita: Gizem Akman

Lingua: Inglese

Pomeriggio
Relazioni umane: decostruzione, ascolto, riflessione

Poliredis nasce nel 2023 e si dedica al confronto e alla riflessione collettiva sugli orientamenti relazionali e sugli stili comunicativi, con un focus sulle relazioni dissidenti ma non solo. Al social camp 2024 propone un laboratorio esperienziale a tematica relazionale, basato su esercizi di mindfulness teatrale volta alla consapevolezza corporea, emotiva e mentale in un contesto creativo e collaborativo.

 

Facilita: Poliredis

Lingua: Italiano, Inglese

W0RKSHOP 2 RELAZIONI INTERCULTURALI

Mattino
Ruoli di frontiera

“Pensiamo la resistenza come creazione e il conflitto nella sua differenza dallo scontro: sono le asimmetrie a spingere le persone a creare e solo nell’assenza di soluzioni definitive esse sono costrette ad inventare ogni volta soluzioni locali” (A. Benasayag). 

L’attività è una simulazione dinamica che tocca sfrontatamente i paradossi dell’accoglienza, i ruoli, gli stereotipi e gli oggetti attivi che agiscono e ci agiscono. Seguirà un momento di riflessione partecipata che invita gli e le partecipanti a riflettere sui ruoli imposti o agiti nelle frontiere materiali o immateriali che attraversiamo quotidianamente.

Facilita: Nuova Ricerca Agenzia Res – Libera scuola diffusa popolare e transculturale di Lido Tre Archi
Lingua: Italiano, Inglese

Pomeriggio
Reti di solidarietá attiva

L’incontro nasce dal desiderio di creare un dialogo e un confronto tra le realtà associative coinvolte (NUOVA RICERCA AGENZIA RES/ Libera scuola diffusa popolare e transculturale di Lido Tre Archi e Mediterranean Hope – Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia), radicate in territori geograficamente distanti (tra Marche e Lampedusa) ma al tempo stesso connesse da esperienze e interessi verso l’ambito migratorio e le politiche sociali dell’accoglienza. La finalità è quella di delineare nuove reti di solidarietà attiva e l’adozione di nuove pratiche che possano costituire le basi per lo sviluppo e l’attuazione di progetti condivisi e collaborazioni future.

Facilita: Nuova Ricerca Agenzia Res – Libera scuola diffusa popolare e transculturale di Lido Tre Archi e Mediterranean Hope – Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia

Lingua: Italiano, inglese

W0RKSHOP 3 RELAZIONI INTERSPECIE

Mattino
Ecologia, la ribellione dell’ambiente.

L’Accademia della Modernità Democratica si fonda sui tre principi della democrazia radicale, la liberazione delle donne e l’ecologia per rispondere alle molteplici crisi del presente. Al social camp 2024, propone la presentazione di un breve testo sull’ecologia di Abdullah Ocalan riguardo alla critica della scienza positivista e la necessità di ricostruire un pensiero ecologico per rispondere agli attacchi della Modernità Capitalistica. Il laboratorio prevede anche un parte performativa da fare in un ambiente naturale.

 

Facilita: Accademia della Modernità Democratica

Lingua: Italiano, inglese

Pomeriggio
Re-habitat

Dopo una presentazione teorica delle attività di riforestazione che porta avanti come pratica di riappropriazione, cura e rigenerazione di spazi, Driade ci porterà a farne esperienza diretta tramite il montaggio delle ghiandatoie (dispenser di semi montati sugli alberi perché gli uccelli li diffondano), la produzione di seed bombs (delle sfere fatte di terra e semi) e il riconoscimento di alberi “habitat”, ovvero con potenziale per ospitare animali, insetti e biodiversità. 

Facilita: Driade

Lingua: Italiano, inglese