LE NOTTATE BORGOFUTURO+

!!!Posti Esauriti!!! Ri-appropriazione rurale – Sleeping concert

Giovedí 15 luglio – ore 23.00 – 6.00

Bosco di Canovari, Sant’Angelo in Pontano

Abbiamo riempito il bosco di Canovari, da questo momento non prendiamo più prenotazioni per l’evento
*INFO PER I PARTECIPANTI*
🌜 Ritrovo previsto per le 22:30 Piazza Mazzini (dove è possibile parcheggiare)
🛠 cosa portare:
– torcia o lucina da testa per consentire un movimento agevole verso i servizi durante le ore notturne
– sacco a pelo o copertina + stuoino o telo da mettere sotto il materassino
– materassino (se vuoi usare il tuo personale)
👐 cosa forniamo:
-materassini e pompe ( se vuoi portare il tuo materassino per questioni igieniche sei ovviamente libero di farlo)
– la colazione dal vicino forno C’era una volta il pane, la mattina dell’evento con pagamento in loco per i partecipanti
📞 Se i tuoi piani dovessero cambiare, ti chiediamo di farcelo sapere appena puoi, inviando una mail a borgofuturo@gmail.com
Ci vediamo a Sant’Angelo in Pontano!

 

Lo slogan ‘abitare è sentirsi ovunque a casa propria’ è stato utilizzato moltissimo dal gruppo di ricerca capitanato da Ugo La Pietra durante gli anni 70/80 a MIlano. Con questa frase, si cercava di riportare al centro della discussione politica e sociale la relazione fra vita pubblica urbana e dimensione domestica.

Partendo dalla difficoltà nella condivisione pubblica di azioni, pensieri e rituali domestici, attraverso questo evento performativo Borgofuturo propone una rottura delle barriere domestico-pubbliche attraverso un’attività di ricomposizione della relazione tra individuo e spazio rurale.

Nel portare all’aperto l’attività del sonno, allestiremo un’area con delle stuoie in mezzo alla natura, creando una grande camera senza muri, dove i muri sono spazi mentali che i partecipanti andranno a definire in modo soggettivo all’interno della performance.

L’esperienza sarà integrata da una performance sonora / musicale immersiva, condotta dagli artisti Luca Mucci e Jacopo Foglietti,  che mira a fondersi dolcemente con i suoni della natura circostante ed instaurare un dialogo con essi, accompagnando il / la partecipante durante tutte le fasi del sonno e del risveglio.