Carlo Petrini incontra Fridays For Future

“Un gastronomo che non è un ambientalista è certamente uno stupido, ma un ambientalista che non è anche gastronomo è triste!” Basterebbe questa frase tratta dal libro Cibo e Libertà (2013) a descrivere la visione di Carlo Petrini sul mondo della gastronomia. Impegnato da oltre 35 anni a difendere la cultura alimentare del mondo, “Carlin” porta avanti grazie a Slow Food International e Terra Madre l’idea di una società diversa, aperta alle contaminazioni e che non sia schiava delle esigenze di un mercato legato alla monocoltura, tanto di prodotto quanto di pensiero. La lotta per l’ambiente va di pari passo con il miglioramento della qualità della vita, a partire da cosa mangiamo.

Allo spazio incontri Carlo Petrini incontrerà i rappresentanti di Fridays For Future Italia, movimento nato dalla perseveranza della giovane Greta Thunberg e poi dilagato in tutto il mondo. Saranno ospiti Tommaso Felici, coordinatore della rete Torinese; Miriam Martinelli, giovanissima rappresen- tante della rete Milanese; Vincenzo Mautone della rete Napoletana; Alessandra Padovano della rete di Macerata.

Un incontro tra 2 generazioni, quella responsabile dell’attuale situazione di crisi ambientale del nostro pianeta e quella che, suo malgrado, si troverà a pagarne le conseguenze. In questo dibattito intergenerazionale si trova la chiave del futuro del paese: dobbiamo delle risposte a una gioventù il cui futuro è grigio e incerto e il cui peso politico sempre più labile.

Un confronto quanto mai urgente e doveroso.

Dettagli evento

  • Domenica 7 Luglio
    Ore 18.30
    Spazio Incontri 

Like us on Facebook