Pino Masciari

Se questa è l’edizione dei reduci, Pino Masciari rientra senza esitazione nella categoria. Imprenditore edile calabrese, ha scelto negli anni ‘90 di denunciare come testimone gli abusi della ‘ndrangheta e le sue collusioni con il mondo della politica. Perciò dal ’97 al 2010 è nel Programma Speciale di Protezione, insieme a moglie e figli: questo ha significato l’allontanamento forzato dalla Calabria e l’inizio di una vita da esuli, sotto scorta e in sordina. Ma le falle del sistema di protezione hanno messo in pericolo l’intera famiglia, che si è vista il programma revocato e si è quindi ritrovata esposta alle minacce delle ‘ndrine. Ingaggiando una battaglia di civiltà per il ripristino della protezione e grazie alla fondamentale attività dell’associazione “Amici di Pino Masciari” la famiglia riesce a riottenere la tutela necessaria. Oggi i Masciari vivono alla luce del sole, anche se sotto scorta, e coltivano una rete di associazioni antimafia, con l’obiettivo sempre chiaro di eradicare la cultura mafiosa attraverso l’impegno della società civile.
La vicenda è raccontata da Pino e Marisa Masciari nel libro “Organizzare il coraggio, la nostra vita contro la ‘ndrangheta”, da cui è stato tratto un adattamento teatrale.

Per ascoltare la storia dalla viva voce del protagonista vi invitiamo allo Spazio Incontri di Borgofuturo, domenica 9 luglio alle ore 17:00.

Dettagli Evento

  • Domenica 9 Luglio
    Ore 17.00
    Spazio incontri
    Ingresso libero

Like us on Facebook