BECCACCIO’: LERCIO

«I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel». (Umberto Eco)

Vent’anni in prima linea nella società dei consumi, gli stessi raccontati anche in Woobinda e Pitecus, ci rendono tutti reduci, per diverse ragioni. Una delle più evidenti ha innescato in questi mesi un importante dibattito sulla post-verità. L’adesione superficiale e repentina alle opinioni, l’assenza di senso critico e di capacità di entrare in profondità nelle questioni ha fatto sì che padri di famiglia, gruppi politici, intere comunità finiscano talvolta in balia di false notizie, con finalità satiriche, artistiche, quando non di marketing. Questo tema ha ispirato una serata ad alto coefficiente satirico, in cui la sostanza non sta tanto nello spettacolo, ma in quello che gli ruota attorno.

Unico reduce dalla serata Beccacciò, il portale satirico italiano per antonomasia (http://www.lercio.it/) migra in Arena La Cava per la domenica sera di Borgofuturo. Per celebrare la (in)civiltà del fake imperante, non raramente superata dall’assurdità del reale, come abbiamo avuto modo di toccare con mano, e con becco.

Dettagli Evento

  • Domenica 9 Luglio
    Ore 20.30
    Arena La Cava
    Ingresso 7€ (+ live-set Bombino)
    Pass Arena La Cava - 10 € (valido per le 2 serate del festival - solo ONLINE)

Like us on Facebook