Antonio Rezza & Flavia Mastrella: Pitecus

L’edizione dei reduci apre il suo Sabato sera con i nevrotici, ossessivi, qualunquisti, perversi, divertentissimi personaggi di Antonio Rezza e Flavia Mastrella.

PITECUS racconta un andirivieni di gente che vive in un microcosmo disordinato: stracci di realtà si susseguono senza filo conduttore e sublimi cattiverie che rendono comici ed aggressivi anche argomenti delicati. Il tutto, con un linguaggio che a decenni dalla prima rappresentazione non accenna a perdere di attualità.

E’ uno spettacolo che analizza il rapporto tra l’uomo e le sue perversioni: laureati, sfaticati, giovani e disperati alla ricerca di un’occasione che ne accresca le tasche e la fama, pluridecorati alla moralità che speculano sulle disgrazie altrui, vecchi in cerca di un’identità che li aiuti ad ammazzare il tempo prima che il tempo ammazzi loro, persone che tirano avanti una vita ormai abitudinaria, individui che vendono il proprio corpo in cambio di un benessere puramente materiale, esseri che viaggiano per arricchire competenze culturali esteriori e superficiali.

La stoffa avvolge i personaggi completandoli: juta, seta, cotone, sintetici, plastica, li rendono opachi o scintillanti. Parti di corpo che aggrediscono parti di realtà, porzioni di arti che inveiscono contro la narcosi che sembra fare scempio di uomini e desideri, parole tronche che inneggiano alla libera immaginazione: non é stato inventato tutto, non tutto é stato enunciato, le parole sono infinite ed infinite le combinazioni, chi vuole farci credere che non c’é più nulla da scoprire é il primo nemico da combattere. PITECUS si scaglia contro la cultura dell’assopimento e della quiescenza creativa.

Dettagli Evento

  • Sabato 8 Luglio
    Ore 21.15
    Arena La Cava
    Ingresso 7€ (solo botteghino)
    Pass Arena La Cava - 10 euro (valido per le 2 serate del festival - solo online)

Like us on Facebook